Maturità 2017: il cinese conquista i commissari

Benigni e l’esame di cinese

Ormai sembra sia diventato un appuntamento fisso quello del bilancio finale di maturità.

Anche quest’anno è stata dura arrivare fino alla fine per i ragazzi dell’indirizzo RIM dell’IIS Vespucci di Livorno, la maturità mette sempre alla prova anima e corpo! Ognuno ha cercato di dare il massimo nelle prime tre prove (cinese figurava tra le materie in terza prova) e di far vedere il meglio di sé durante il colloquio orale. Come consuetudine, anche nella maturità 2017 non si sono fatte mancare tesine ad argomento “Cina” o con riferimenti alla cultura  e alla storia cinese, tutte molto apprezzate dalla commissione, ben felice di imparare qualcosa di nuovo invece di sentire sempre le solite cose!

L’interesse dei commissari esterni è stato tale che alcuni hanno addirittura manifestato la voglia di iniziare a studiare una lingua così diversa da quelle conosciute.

Quali sono stati gli argomenti più trattati dai ragazzi nelle loro tesine della maturità 2017?

In primis la Rivoluzione culturale (a colpire l’immaginario dei ragazzi sono state principalmente il ruolo della propaganda e delle guardie rosse, il culto di Mao, le conseguenze per la popolazione), a seguire l’economia con ZES, porti, business etiquette, la via della seta e la censura online.

Qui di seguito trovate alcune tesine che le ragazze di 5C RIM 2016/17 si sono offerte di far conoscere ai futuri maturanti.

Per altri spunti: Maturità 2016: la tesina di cinese

Interessane è stato notare che alcune studentesse (4 certe, una indecisa) porteranno avanti lo studio della lingua cinese all’università. Il loro obiettivo è di diventare interpreti, traduttrici e mediatrici. Che dire, auguro a loro e a chi ha già intrapreso questo cammino il meglio! Il cinese, come sapete, è una lingua che o si ama o si odia; difficile, mnemonica ma anche molto sfaccettata, estremamente logica (quasi matematica oserei dire), affascinante, profondamente connessa con la cultura cinese. Ad oggi la richiesta di lavoratori con una buona conoscenza della lingua cinese è in costante aumento e abbraccia i settori più disparati. Confido che ognuna di loro possa realizzarsi e trovare il lavoro che più le si addice!

Per adesso buone vacanze!